Struttura organizzativa

Il modello organizzativo adottato dal Gruppo Sofidel a partire dal gennaio 2009 si basa su tre esigenze principali:

  1. distribuire e allocare responsabilità e autorità tra i manager che lavorano presso la holding e i manager che lavorano presso gli stabilimenti produttivi;
  2. raggruppare le unità in modo da consentire il miglior utilizzo delle risorse e soddisfare più efficacemente le necessità dei clienti differenziati per prodotti e mercati;
  3. scegliere meccanismi di integrazione e controllo più appropriati, nonché la cultura organizzativa più utile a garantire l’efficace funzionamento della struttura globale complessiva.

Da qui deriva la necessità di ricomporre l’unitarietà dei processi di creazione di valore, spostando l’enfasi dalle singole attività al flusso complessivo, ricostruendo il processo nella sua interezza e cercando di renderlo più snello e fluido, eliminando duplicazioni.

Le direttrici di sviluppo del nuovo modello organizzativo si basano su quattro macro processi che operano integrati con il fine ultimo di soddisfare le esigenze del mercato.

  1. Processo industriale caratterizzato da un’organizzazione a matrice di due macro unità, le Operations (COO) e il Supporto tecnico e ingegnerizzazione (CTO) distinti da obiettivi di efficienza, ottimizzazione e time to market.
  2. Processo di gestione delle Aree Strategiche d’Affari (ASA) e dei mercati caratterizzato da un’organizzazione per line of business e distinto da obiettivi di efficacia, soddisfazione del cliente, crescita e marginalità.
  3. Processi centrali o funzioni di linea centrali (Global Functions) che presidiano centralmente alcuni processi e garantiscono una coerente integrazione tra il processo industriale e il processo di gestione delle ASA e dei mercati.
  4. Gli Strategic Service Centers di Corporate che presidiano o supervisionano i processi di supporto e di staff. Il modello organizzativo si declina, quindi, in una struttura organizzativa, come di seguito riportato.

Modello organizzativo del Gruppo Sofidel

I processi industriali sono presidiati dalle due seguenti unità organizzative:

  • Operations: assicura lo sviluppo e la diffusione nel Gruppo delle best practices relative al processo produttivo (Sofidel Manufacturing System) e la massimizzazione dell’efficienza produttiva. Al responsabile delle Operations riportano i Country Operations Manager che presidiano il processo industriale nel Paese di riferimento.
  • Technical Support and Engineering: assicura lo sviluppo tecnico degli investimenti e l’ingegnerizzazione.

L’unità Marketing & Sales presidia i processi di gestione delle ASA e dei mercati organizzati in quattro linee di business: Brand, Private Label, Away-From-Home (AFH), Parent Reels (Bobine). Ogni linea di business è gestita dalla funzione Line of Business, responsabile del relativo processo commerciale, del marketing e della customer satisfaction, che è organizzata per area geografica-Region.

Le Global Functions sono costituite dalle funzioni:

  • Supply Chain: supervisiona le attività di programmazione della produzione e di approvvigionamento delle materie prime, gestisce e garantisce la tracciabilità delle materie prime e del prodotto finito, organizza i servizi di trasporto e ne ottimizza il relativo costo.
  • Purchasing: : supervisiona il processo di gestione dei fornitori e di acquisto delle materie prime strategiche (cellulosa e macero) con l’obiettivo di creare opportunità economico-finanziarie che rispondano ai bisogni strategici del mercato.
  • Quality: è responsabile di proporre, diffondere e gestire le certificazioni e garantire la qualità nello sviluppo e nella crescita del Gruppo, con l’obiettivo di far pervenire al mercato prodotti soddisfacenti.
  • Business Improvement & Innovation: coordina il processo di sviluppo e integrazione tra il business in Europa e Stati Uniti e gestisce le attività di ricerca e sviluppo del Gruppo.

Gli Strategic Service Centers sono costituiti dalle funzioni:

  • Finance: responsabile della gestione amministrativa del Gruppo, attività di pianificazione e controllo, gestione crediti, Information & Communication Technology, Insurance.
  • Human Resources: responsabile della gestione del personale, formazione, organizzazione del Gruppo, gestione della sicurezza e affari legali.
  • Financial & Treasury: responsabile della gestione finanziaria del Gruppo, tesoreria e relazioni con gli Istituti di credito.
  • Communication & CSR: responsabile della comunicazione istituzionale del Gruppo, sostenibilità d’impresa e sviluppo e miglioramento della Corporate Brand Equity.

Le comunicazioni relative ai cambiamenti organizzativi avvengono rispettando le tempistiche e le modalità stabilite da ogni singola normativa nazionale o dai contratti collettivi applicati.

Torna indietro