Fornitori e catena di fornitura

L’obiettivo strategico del Gruppo Sofidel è avere una catena di fornitura caratterizzata dall’assenza di rischi reputazionali.

Tale obiettivo è stato declinato in due linee di intervento che prevedono:

  • l'adozione di un modello di sostenibilità negli acquisti;
  • la valutazione delle strategie e delle performance di sostenibilità dei fornitori;

Sofidel ha strutturato il proprio modello di sostenibilità negli acquisti ispirandosi alle linee guida ISO 20400 sul Sustainable Procurement. Nel corso del 2019 al Gruppo Sofidel è stata rinnovata l’attestazione da parte di SGS Italia che ha confermato la rispondenza del modello di sostenibilità negli acquisti con quanto indicato dallo standard di riferimento.

Sofidel ha individuato 13 categorie merceologiche a rischio reputazionale che definiscono il portafoglio dei fornitori critici e la spesa critica (ovvero la porzione della spesa associata alle categorie merceologiche a rischio reputazionale).

Le categorie merceologiche a rischio reputazionale sono classificabili in base allo schema di Kralijc, qui sotto riportato.

Schema di Kralijc: distribuzione delle categorie a rischio

Lo strumento scelto per la valutazione dei fornitori in materia di sostenibilità è la piattaforma TenP: sviluppata dalla Fondazione Global Compact Network Italia, TenP mette a disposizione un sistema di prequalifica che valuta il singolo fornitore in relazione a condizioni di lavoro, rispetto dei diritti umani, tutela dell’ambiente e lotta alla corruzione.

Il Gruppo Sofidel ha elaborato un sistema di rating che attribuisce a ogni fornitore una categoria di merito (verde, gialla, rossa) in base al punteggio ottenuto durante la prequalifica.

L’indice sintetico adottato per misurare l’efficacia nel perseguire l’obiettivo è la percentuale della spesa complessiva del Gruppo riconducibile ai fornitori valutati attraverso la piattaforma TenP (indice di copertura): tale indice deve essere declinato in termini di categorie di merito e può eventualmente riferirsi a un sottoinsieme della spesa riferito a specifiche categorie merceologiche.

Il 2019 conferma il miglioramento in atto all’interno del portafoglio fornitori del Gruppo con un consolidamento della quota dei fornitori eccellenti dal punto di vista della sostenibilità (categoria verde).

Fornitori del Gruppo Sofidel

L’analisi di dettaglio del portafoglio dei fornitori, riportata qui a fianco, evidenzia che:

  • i fornitori “non sostenibili” (categoria rossa) si collocano in media nella zona superiore della fascia di appartenenza;
  • le aree Environment e Human Rights costituiscono delle criticità per i fornitori “non sostenibili” (categoria rossa) e per i fornitori “sostenibili” (categoria gialla): le prestazioni in queste aree sono sensibilmente inferiori alla prestazione media di categoria;
  • l’area Labour costituisce un punto di forza per i fornitori “non sostenibili” (categoria rossa) e, più in generale, per tutti i fornitori, indipendentemente dalla categoria di appartenenza: le prestazioni in quest’area sono sensibilmente superiori alla prestazione media di categoria.

L’indice di copertura riferito alla spesa totale del Gruppo Sofidel è per l’anno 2019 pari all’81%: in altri termini l’81% della spesa del Gruppo è generata da collaborazioni commerciali con fornitori che hanno un report di autovalutazione valido sulla piattaforma TenP. In particolare, la quota dell’indice di copertura riferito alla categoria di merito “Non-sustainable suppliers” (categoria rossa) è pari al 2%.

L’indice di copertura riferito alla spesa critica è rimasto pressoché invariato nel corso del 2019 e si attesta all’85% (-1% vs. 2018).

L’obiettivo per l’anno 2019 è stato fissato in termini di indice di copertura da raggiungere per ciascuna delle categorie merceologiche a rischio reputazionale: per tutte le categorie il valore della soglia è stato fissato all’85%.

Le categorie Cellulosa, Colle, Polietilene e Prodotti chimici hanno raggiunto l’indice di copertura previsto dall’obiettivo annuale. Il dettaglio degli indici di copertura raggiunti per le 13 categorie merceologiche è riportato nella pagina seguente.

Analisi del punteggio medio

Indici di copertura Gruppo Sofidel (Europa + Stati Uniti)

In forma aggregata, i risultati precedenti possono essere ricondotti allo schema di Kralijc.

Schema di Kralijc: distribuzione del fatturato critico coperto da TenP

Particolarmente significativo l’incremento nell’area Collo di Bottiglia prodotto dal miglioramento nella categoria Smaltimento dei Rifiuti (+17% vs. 2018) e la crescita nell’area Effetto Leva (+4% vs. 2018) indotta dalla categoria Trasporti (+6% vs. 2018).

Nel 2019 non è stata organizzata la consueta edizione del Sofidel Suppliers Sustainability Award, il riconoscimento attribuito da Sofidel ai fornitori che si sono distinti per azioni di sostenibilità ambientale e sociale. La particolare situazione “vissuta” dal Gruppo Sofidel nel corso del 2019 in termini di impegno in rilevanti investimenti e la volontà di lasciare ai fornitori più tempo per concentrarsi su progetti di miglioramento giustificano la scelta fatta dal Gruppo.

L’obiettivo per l’anno 2020 è fissato in termini di valore dell’indice di copertura per ciascuna delle categorie merceologiche a rischio reputazionale: per tutte le categorie il valore obiettivo è stato fissato al 90%.

Torna indietro