Sviluppo sostenibile: riduzione del 50% della plastica convenzionale entro il 2030

Nuovo passo nella strategia di sviluppo sostenibile del Gruppo. Sofidel si è posta l’obiettivo di ridurre del 50% l’incidenza della plastica convenzionale nella sua produzione entro il 2030 (rispetto al 2013). Ciò equivale all’eliminazione di oltre 11.000 tonnellate all’anno di plastica immessa sul mercato. Un obiettivo perseguito attraverso una generale riduzione, già avviata negli anni scorsi, dello spessore del film plastico impiegato nel processo produttivo, l’introduzione di nuovi packaging in carta kraft sugli scaffali della distribuzione e il progressivo impiego, in alcuni mercati, di plastiche riciclate o bioplastiche. Questa nuova fase del percorso di sostenibilità è conseguente e coerente con le politiche e gli investimenti che Sofidel ha effettuato negli scorsi anni in termini di approvvigionamento responsabile della materia prima, efficienza energetica degli impianti, uso razionale della risorsa idrica all’interno dei processi produttivi e innovazione tecnologica degli asset produttivi.

Sviluppo sostenibile: riduzione del 50% della plastica convenzionale entro il 2030

Torna indietro